Esplode bombola in casa turisti, 3 persone ferite

BATTIPAGLIA –  Tre persone sono rimaste gravemente ferite dall’esplosione di una bombola del gas in una palazzina di nove appartamenti a Battipaglia (Salerno) in località Lido Lago. L’incendio che ha seguito l’esplosione, causata verosimilmente dalla saturazione degli ambienti di gpl fuoriuscito, ha causato ferite gravi a un 17enne, la madre 36enne e il nonno 61enne, tutti residenti in un comune della provincia di Brescia e a Battipaglia per trascorrere un periodo di ferie. I tre, in un primo momento portati da carabinieri e 118 agli ospedali di Battipaglia e di Salerno, sono stati trasferiti al centro grandi ustionati dell’ospedale Cardarelli di Napoli dove si trovano ricoverati in gravissime condizioni. Durante le operazioni di soccorso, due carabinieri del nucleo radiomobile e un inquilino di uno degli appartamenti che coadiuvava i militari hanno riportato lievi ustioni e una leggera intossicazione da fumo. L’appartamento, gravemente danneggiato dall’esplosione, è stato dichiarato inagibile e sottoposto a sequestro mentre, ad esito delle operazioni di spegnimento dell’incendio e di messa in sicurezza dell’immobile da parte dei Vigili del fuoco di Salerno, è stato consentito il rientro a 32 persone presenti negli altri 8 appartamenti dello stabile di 3 piani e a circa 50 ospiti di un hotel contiguo all’immobile, interessato dall’esplosione, fatti evacuare precauzionalmente subito dopo lo scoppio dell’incendio. (ANSA)

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online