sabato, Giugno 22, 2024
spot_img
spot_img
spot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Ragazza massacrata con un’accetta, arrestato 21enne di Nola: è in carcere

Leandra Romano, 26 anni
Leandra Romano, 26 anni

NOLA (Bianca Bianco e Nello Lauro) – E’ stato trasferito a Poggioreale il presunto aggressore di Leandra Romano, la 26enne di Brusciano ferita in maniera grave ieri pomeriggio tra via De Sena e via Onorevole Napolitano a due passi dal commissariato. Si tratta di Pasquale Rubino, 21enne di Nola sottoposto questa notte ad un lunghissimo interrogatorio presso il commissariato di Polizia di Nola. Questa mattina il trasferimento in carcere, secondo gli inquirenti (il pm incaricato delle indagini è Onorati della Procura di Nola) potrebbe essere l’uomo che con efferata violenza si è scagliato contro la giovane praticante commercialista. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, ed ai rilievi scientifici affidati agli agenti della polizia nolana che hanno lavorato tutta la notte senza tregua, la 26enne è stata aggredita con una accetta e ridotta in fin di vita. Quando è stata soccorsa, Leandra era ancora cosciente e chiedeva aiuto ma le sue condizioni sono apparse subito gravissime: un profondo trauma cranico e tagli al viso la rendevano irriconoscibile. Portata all’ospedale di Nola, è stata poi trasferita al Policlinico di Napoli dove lotta tra la vita e la morte. Ignoto il movente, stando a quanto si apprende Rubino sarebbe già noto all’ambiente investigativo per violenze in ambito domestico; la scorsa settimana le forze dell’ordine erano già intervenute dopo una lite domestica durante la quale aveva spezzato il braccio ad una familiare. “E’ una persona imprevedibile e violenta” affermano fonti investigative. L’uomo dunque potrebbe avere agito in preda ad un raptus, anche perché, sempre secondo chi indaga, la vittima non lo conosceva. Esclusa anche la presenza di un complice. A colpire Leandra sarebbe stato lui da solo armato di accetta, ma durante l’interrogatorio fiume non avrebbe saputo dare spiegazioni del suo gesto.

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com