Nolano, malvivente arrestato dopo avere truffato 1500 euro ad anziana

MARIGLIANO- Si era recato nell’abitazione di una 77enne in corso Umberto I e si era presentato alla signora come l’avvocato del figlio.
Con toni e modi suadenti ma al contempo fermi e risoluti era riuscito a raggirare l’anziana inducendola a consegnargli 1.450 euro (facendole intendere che erano il compenso per una polizza assicurativa stipulata dal figlio e che il mancato pagamento avrebbe potuto portare a una azione legale). Ma il malfattore di recente aveva tentato di portare a termine altre “fregature” nella zona e i militari dell’arma, che avevano cominciato a seguirne a distanza i movimenti, l’hanno bloccato mentre si allontanava dalla zona. È finita con le manette ai polsi la recita di Antonio Tolino, un 46enne di Napoli arrestato per truffa aggravata dai carabinieri della stazione di Marigliano. Addosso aveva ancora il denaro frutto del raggito, che è stato restituito alla 77enne. Adesso è in attesa di rito direttissimo. Sul fenomeno truffe agli anziani da tempo l’attenzione dei carabinieri è fortissima in tutta la provincia. Nel Nolano ci sono stati già altri due arresti per truffa ai danni di un pensionato che cedette tremila euro credendoli agenti assicurativi che dovevano riscuorere denaro dal figlio.
Print Friendly, PDF & Email



Utenti online