Biancardi “senza una donna”, difensore civico diffida il Comune sulle quote rosa

NOLA- Diffida del difensore civico della Regione Campania nei confronti del Comune di Nola. Il  provvedimento riguarda ancora una volta il rispetto delle cosiddette “quote rosa”: l’ente di piazza Duomo non rispetta la rappresentanza del gentil sesso nell’esecutivo guidato da Geremia Biancardi nel quale sono attualmente presenti sono Cinzia Trinchese e Carmela De Stefano, delegate ai Beni culturali ed alle Attività produttive. La giunta Biancardi è poi tutta al maschile, con 5 assessori esponenti del “sesso forte”:  un aspetto che contravviene alla legge numero 56/2014 (articolo 1 comma 137) che chiede che via sia la presenza di almeno il 40% di donne nel governo cittadino. Manca una donna, dunque, all’amministrazione Biancardi per rispettare la legge, e l’aggiunta di un tocco femminile all’operato dell’esecutivo biancardiano deve avvenire entro 30 giorni dalla ricezione della diffida del difensore civico, dunque entro il 23 aprile. In caso di mancato rispetto della quota rosa, sarà inviato un commissario ad acta che dovrà effettuare la nomina indipendentemente dalle volontà politiche della maggioranza.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online