Rogo in fabbrica a Mariglianella, lavoratore morto asfissiato

MARIGLIANELLA- Si chiamava Luciano Amodio ed aveva 52 anni il lavoratore morto ieri pomeriggio nell’incendio divampato in una fabbrica di Mariglianella. L’uomo, originario di Sant’Antimo, era il responsabile della sicurezza della “Manichini- Industriale- navale” il cui capannone, in una traversa della 7bis, è andato a fuoco ieri pare dopo uno scoppio avvenuto all’interno. Amodio quando le fiamme si sono estese ha cercato riparo in un locale interno allo stabilimento ma è morto asfissiato. La Manichini Industriale Navale fabbrica carrelli elevatori, il rogo sarebbe stato causato dall’esplosione di una bombola usata per le lavorazioni.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online