Scontro tra treni, omaggio dei lavoratori Circum: squillo di tromba alle 11,30

NOLA- Uno squillo di tromba. Su tutti i treni della ex Circumvesuviana alle 11,30 i macchinisti hanno fatto suonare all’unisono il proprio segnale, in omaggio ed in ricordo delle vittime della tragedia ferroviaria di Puglia. Almeno 27 le vittime accertate sinora, una cinquantina i feriti anche gravi per quello che è un disastro attribuito, stando alle prime indagini, ad un errore umano causato da un leggero ritardo accumulatosi sulla tratta che unisce Andria a Corato. Ma sotto accusa, in queste ore, anche il sistema ferroviario pugliese e meridionale in generale. Nel 2016 ancora moltissime tratte sono servite da un binario unico in cui il passaggio dei treni è scandito dalle comunicazioni per telefono o fonogramma dei capistazione. Una realtà obsoleta, che pesa sulla morte dei 27 pendolari della Bari Nord. Per quel tratto nel 2008 erano stati stanziati fondi per il raddoppio dei binari, mai utilizzati. Una condizione simile, troppo simile, a quella della ex Circum in alcuni territori.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online