Cimitile, il sindaco Di Palma azzerra la giunta comunale

CIMITILE – Il sindaco Francesco Di Palma azzera la giunta. Un gesto clamoroso quello del primo cittadino della città delle basiliche dopo l’ultimo consiglio comunale di giovedì dove era prevista l’adesione al nuovo piano regionale di gestione dei rifiuti, evitando il commissariamento dell’Ente. Ma nel civico consesso sono risultati assenti 4 rappresentanti della maggioranza: il vicesindaco Massimo Scala, gli assessori Tommaso Panagrosso (per malattia) e Michela De Risi e il capogruppo Rosa Vaia. Il sindaco ha commentato così la sua decisione: “Dopo un doveroso riconoscimento del senso di responsabilità dimostrato dai gruppi di minoranza, mio malgrado, mi vedo costretto a rilevare l’assenza importante di alcuni membri della maggioranza. Tale circostanza, mi induce a revocare le deleghe che io stesso ho attribuito ad inizio mandato, al fine di aprire una riflessione profonda es accurata sui motivi dell’accaduto, e più in generale, dall’operato fin qui svolto dalla giunta. Con l’auspicio che questo mio atto politico possa servire a sgombrare il campo da ipotetiche tentazioni di ricadere nelle vecchie logiche politiche, e contestualmente a rilanciare l’azione dell’amministrazione, onde assicurare la compiuta attuazione del mandato ricevuto dai miei amati concittadini”.

LA “GIUSTIFICA” DEL CAPOGRUPPO – In tarda serata è arrivata la dichiarazione del capogruppo Rosa Vaia: “Per quanto attiene alla mia assenza, (necessaria, per improrogabili impegni di lavoro) essa è stata regolarmente comunicata nella giornata di giovedì, alla presidente del Consiglio Comunale. La giustifica non è stata rigettata, né mi è stata ravvisata la possibilità che tale assenza, sulla base di eventuali altre già comunicate, potesse configurare un problema di presenze in seno alla maggioranza”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online