Patto per la Campania, 110 milioni per le bonifiche di dieci siti

La Regione Campania ha firmato  un’intesa per l’affidamento a Invitalia come soggetto attuatore di bonifiche di dieci siti della Regione con investimenti previsti nel Patto per la Campania da 110,91 milioni di euro. L’accordo e’ stato siglato dal presidente della Regione Vincenzo De Luca e dall’amministratore delegato di Invitalia Domenico Arcuri. L’accordo riguarda, tra gli altri siti, i suoli agricoli della Terra dei Fuochi, l’area vasta di Lo Uttaro a (Caserta), la discarica Cava Monti (Maddaloni), la discarica ex Pozzi Ginori (a Calvi Risorta), la caratterizzazione delle aste fluviali e delle aree demaniali comprese nell’area vasta “Fiume Sarno”, l’esecuzione del piano di caratterizzazione elaborato da Arpac per le aste fluviali e demaniali nei Regi Lagni, l’esecuzione della messa in sicurezza delle discariche Cuponi Sagliano e Masseria Annunziata a Villa Literno, la rimozione dei rifiuti ancora presenti in 15 siti di stoccaggio provvisorio. “Un intervento importante – ha commentato Arcuri – e una forma di collaborazione che si sviluppa. Questo nel segno di una serie di collaborazione per nostro tramite tra Governo e Regione che speriamo venga imitata in altre Regioni. Noi portiamo la nostra esperienza nelle bonifiche, faremo una ricognizione di due mesi e poi daremo inizio agli interventi”. L’accordo, ha sottolineato il ministro per il Mezzogiorno Claudio De Vincenti, “fa parte della strategia nell’ambito del patto per la Campania che noi appoggiamo con un sostegno finanziario e il supporto tecnico di Invitalia”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online