Raid vandalico a Piano di Sorrento: sfregiata stazione Circumvesuviana

PIANO DI SORRENTO – Nuovo caso di vandalismo ai danni delle stazioni Eav in Campania. Nella notte è stata deturpata la stazione di Piano di Sorrento dove lo scorso 15 maggio fu inaugurata un’opera di street art.
“Stanotte hanno annullato tutto – riferisce il presidente dell’Eav Umberto De Gregorio -. Non vandalizzato ma cancellato, ricoperto tutto con estrema precisione con una pittura grigia. Un segnale: vogliamo annullare, riportare allo stato di partenza lo stato dei luoghi. Qualcuno – osserva De Gregorio – non gradisce quello che stiamo facendo, è evidente. Vogliono bloccare, annullare. Un vero peccato, una vera provocazione.
Alla quale reagiamo nell’unico modo possibile: andiamo avanti con maggiore determinazione”.
L’episodio è l’ultimo di una serie. Lo scorso 24 ottobre i soliti ignoti (gli investigatori sulla scorta delle immagini della videosorveglianza non escludono possano essere gli stessi in azione la scorsa notte) vandalizzarono il murales che ritrae i volti sorridenti di Massimo Troisi e Alighiero Noschese riprodotti su una parete di oltre 250 metri quadrati lungo i binari della stazione della Circumvesuviana di San Giorgio a Cremano e inaugurati solo tre settimane prima. Assieme al murales di Troisi e Noschese, in quella circostanza, i vandali imbrattarono con vernice spray anche altre due opere di street art: quella che ritrae Toto’, il principe della risata, nella stazione Circum di piazza Garibaldi a Napoli e un’opera raffigurante formule matematiche in quella di San Giovanni a Teduccio.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com