lunedì, Febbraio 26, 2024
spot_imgspot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Inceneritore out e Stir ingolfati, scatta il piano emergenza della Regione

NAPOLI- Emergenza rifiuti a Napoli, la Regione Campania corre ai ripari. A causa del fermo temporaneo di una linea del termovalorizzatore di Acerra, si è determinata una situazione di difficoltà nella raccolta rifiuti a Napoli determinata anche dall’ingolfamento degli stir, Tufino compreso. Il Vicepresidente della Giunta Regionale Fulvio Bonavitacola ha rassicurato un intervento immediato a seguito dell’incontro con i rappresentanti della Città metropolitana, del Comune di Napoli e delle società Sapna, Asia ed A2A: Nel corso dell’incontro si è preso atto che la minore ricezione di rifiuti presso il termovalorizzatore ha determinato accumuli anomali presso gli Stir- ha dichiarato- con conseguente rallentamento delle procedure di raccolta e smaltimento, in particolare nella città di Napoli. Per agevolare il superamento della criticità, la Regione Campania ha reso disponibile una quota dei flussi in evacuazione dal sito ecoballe di Ponte Riccio, sostituendola con i rifiuti in uscita dallo Stir di Caivano. Si tratta di una temporanea sostituzione del trattamento delle ecoballe di Ponte Riccio (solo per 10 giorni a partire dal 26 aprile) con rifiuti giornalieri che rischiavano di determinare serie problematiche ambientali, in particolare in alcuni quartieri della città di Napoli”. L’inceneritore tornerà pienamente in attività il 6 maggio.

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com