Cicciano, Cinquestelle sul servizio civile: prefettura e consiglieri vigilino su bando

CICCIANO- Bando per il servizio civile universale, i Cinquestelle chiedono di formare una commissione di componente dei gruppi consiliari per assistere ai colloqui e garantire così trasparenza ed imparzialità.  La richiesta fa riferimento alla selezione di 12 giovani volontari da impiegare per 12 mesi nel progetto “Insieme 4.0”, il cui bando è stato pubblicato lo scorso 27 agosto. “Tra i requisiti per la selezione- scrive il consigliere pentastellato Nunzia Coppola in una interpellanza- ci sono due valutazioni, quella dei titoli e quella del colloquio motivazionale. Il colloquio riconosce massimo 60 punti, titoli ed esperienza 40 punti”. Il problema, secondo Coppola, è che “la valutazione del colloquio orale si presta molto alla soggettività di chi effettua la selezione”. In particolare chiede di assicurare “l’imparzialità, la meritocrazia, la trasparenza ed il buon andamento della pubblica amministrazione” e di conoscere chi svolgerà la selezione,  la griglia di valutazione ed i criteri che saranno adottati per il colloquio orale. Nella commissione, aggiunge il consigliere del M5s, va inserito un rappresentante della Prefettura di Napoli mentre una commissione composta da rappresentanti dei tre gruppi consiliari deve potere assistere ai colloqui. Infine Nunzia Coppola ha chiesto la convocazione di un consiglio comunale sul tema. Con il compito anche di “assicurare che i candidati saranno scelti in base ai risultati del colloquio o non per conoscenze personali”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com