San Gennaro Vesuviano, lancia da balcone figlia 16 mesi: morta

Ha lanciato la figlia Ginevra di 16 mesi dal balcone del secondo piano e poi si è buttato giù: la bimba è morta e lui, Salvatore Narciso 35 anni, è ricoverato in gravi condizioni, ma non è in pericolo di vita, all’ospedale Cardarelli di Napoli. E’ accaduto in via Cozzolino a San Gennaro Vesuviano.

Ci sarebbe stata una discussione, ieri sera, secondo una primo accertamento dei militari della compagnia di Nola, tra i genitori della bimba di 16 mesi uccisa. La vicenda è ancora tutta da ricostruire, così come è da stabilire se i due erano in procinto o meno di una separazione. I genitori della piccola vivono a Caserta; nell’appartamento dove si è verificata la tragedia vive la suocera dell’uomo.

I carabinieri stanno sentendo i familiari per cercare di stabilire cosa abbia potuto far scattare la follia omicida nell’uomo e il suo tentativo di suicidio. Un litigio tra marito e moglie avvenuto la sera prima è l’unico dato certo sulle presunte tensioni tra i genitori della bimba. I due, secondo quanto si è appreso, si stavano separando: fatta eccezione per la lite avvenuta ieri sera, non sono documentati episodi violenti. La famiglia viveva a Caserta ma oggi i tre erano a San Gennaro Vesuviano, ospiti della madre di lei. Quando è avvenuta la tragedia, intorno a mezzogiorno, in casa erano presenti solo il padre e la figlia di 16 mesi. 

L’uomo – come riporta il Mattino.it – è piantonato dai carabinieri in ospedale. Sul posto è arrivato anche il pm della Procura di Nola per avviare le indagini sulle quali al momento c’è il massimo riserbo. I carabinieri stanno ascoltando familiari e vicini nella speranza di riuscire a ricostruire l’accaduto e le ragioni che hanno spinto il 35enne.

Narciso non ha proferito parola. Dal suo arrivo in ospedale è rimasto in silenzio, in attesa degli esami che l’hanno portato fino all’intervento chirurgico. Ma non è in pericolo di vita. È rimasto cosciente tutto il tempo, senza parlare, senza fornire agli investigatori alcuna ragione sul gesto che ha spezzato la vita della piccola Ginevra, lasciando nella disperazione tutti.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com