Marano, picchia il convivente e lo minaccia con un coltello: arrestata

Ha 60 anni la donna di origini ucraine arrestata dai carabinieri della sezione radiomobile di Marano. Stava litigando con il convivente per motivi banali quando ha iniziato a picchiarlo e minacciarlo. Ha poi preso un coltello da cucina e gliel’ha puntato contro. Non era la prima volta. Di aggressioni l’uomo ne aveva subite tante ma nessuna denuncia era stata mai presentata. Questa volta le cose sono andate diversamente. I carabinieri sono stati allertati e nel giro di qualche minuto hanno raggiunto l’abitazione. Ad accoglierli la vittima, ferita, con evidenti segni di percosse alle braccia. Con lui anche la donna, che in preda ad un nuovo ingiustificato impeto di rabbia ha affrontato anche i militari intervenuti. Bloccata, la 60enne è stata arrestata e dopo le formalità di rito accompagnata al carcere di Pozzuoli in attesa di giudizio. Risponderà di lesioni, resistenza a pubblico ufficiale e maltrattamenti in famiglia. Il coltello, una lama di quasi 15 centimetri, è stato sequestrato. La vittima è stata invece trasportata al Pronto soccorso: 7 i giorni di prognosi prescritti.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com