Tufino, assessore sorpreso a gettare rifiuti in un terreno: revocate le deleghe

Un 66enne di Tufino stava gettando numerose buste di plastica piene di rifiuti solidi urbani indifferenziati (perlopiù plastica e carta), verosimilmente quelli prodotti in casa, in un terreno agricolo attiguo a via Palazzo dei Conti. Mentre scaricava i sacchetti lo ha notato un carabiniere in servizio alla stazione di Avella, libero dal servizio. Non lo ha perso d’occhio e nel mentre ha chiesto l’intervento di una pattuglia di colleghi. Sul posto sono arrivati i militari della stazione di tufino che hanno bloccato l’uomo, identificandolo nell’assessore Felice Genovese. I militari lo hanno denunciato per gestione di rifiuti non autorizzata ed hanno sequestrato il furgone su cui era stata caricata l’immondizia. Il mezzo è risultato proprietà di una società di Tufino che commercia frutta e verdura riconducibile alla famiglia del 66enne. Anche i rifiuti sono stati sequestrati: verranno classificati dall’Arpac quindi smaltiti. Una notizia che ha provocato forti reazioni sui social: il sindaco di Tufino Carlo Ferone ha revocato le deleghe all’assessore Genovese.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com