Parco Nazionale del Vesuvio, bracconiere sorpreso col fucile fumante: denunciato

(nello lauro ilmattino.it) Lo hanno sorpreso con un esemplare di beccaccia appena abbattuto. Ed era all’interno del Parco Nazionale del Vesuvio dove vige il divieto di caccia. A.G., 60enne di Somma Vesuviana, è stato denunciato per bracconaggio dal reparto carabinieri Parco Nazionale del Vesuvio agli ordini del colonnello Antonio Lamberti nell’ambito di attività programmate della campagna controlli straordinari nel settore agricolo agroalimentare e forestale 2019.

I militari lo hanno sorpreso all’alba di sabato con il “fucile fumante” e un uccello appena ucciso nella zona vietata nel Comune di Somma Vesuviana. Per questo motivo sono stati sequestrati il fucile da caccia pronto a sparare, sei munizioni l’esemplare di beccaccia. Oltre a questo il bracconiere ha ricevuto due sanzioni per un ammontare complessivo di circa 400 euro.

Print Friendly, PDF & Email