Acerra, polizia scopre un’autofficina abusiva: denunce e sequestri

ACERRA – Gli agenti del commissariato di Acerra e personale della polizia metropolitana di Napoli hanno effettuato un servizio di contrasto al fenomeno delle attività commerciali illecite. I poliziotti hanno controllato un’autocarrozzeria di via Contrada San Giovanni accertando che il gestore era privo di qualsiasi autorizzazione; inoltre, nello spazio esterno dell’officina hanno notato tre persone che, alla loro vista, hanno tentato la fuga ma sono state bloccate.
Nella struttura sono state trovate 11 auto parzialmente smontate e diverse attrezzature da lavoro, mentre nel cortile sono stati sequestrati 4 metri cubi di rifiuti di veicoli quali sportelli, cofani, paraurti e diversi arnesi per l’illecito esercizio di riparazione. Il gestore, un 39enne napoletano con precedenti di polizia, è stato denunciato per  abbandono di rifiuti, per mancanza delle autorizzazioni per gli impianti di smaltimento, nonché per assenza dei registri di recupero dei rifiuti e di emissioni in atmosfera mentre le tre persone, dipendenti dell’attività, sono state denunciate per resistenza a Pubblico Ufficiale; inoltre, la proprietaria del locale è stata denunciata per stoccaggio di rifiuti e abusivismo edilizio poiché i capannoni adibiti ad officine erano privi di qualunque titolo autorizzativo. Infine, è emerso che una delle autovetture aveva il numero di telaio non corrispondente a quello riportato sulla carta di circolazione e, per tale motivo,  il proprietario è stato denunciato per ricettazione. Il locale, le vetture e le attrezzature rinvenute sono stati sequestrati.

 

 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online