Napoli, parcheggiatori abusivi col reddito di cittadinanza: controlli e sanzioni

Contrasto ai parcheggiatori abusivi da sempre uno dei punti saldi dell’attività dei carabinieri del comando provinciale di Napoli, attività che non si limita alle singole sanzioni. Quattro sono le persone sanzionate dai militari della compagnia Vomero Arenella perché sorprese in zona ospedaliera a chiedere senza alcun titolo denaro ad automobilisti in cerca di sosta. Alla multa, i militari hanno infatti abbinato anche una comunicazione all’Inps, considerato che i 4 fossero risultati beneficiari del reddito di cittadinanza nonostante percepissero sostentamento economico, anche se da attività illecite.  Grazie alla segnalazione l’istituto di Previdenza sociale ha revocato il beneficio. E’ stato arrestato daicCarabinieri della stazione di Fuorigrotta per evasione Ricardo Scarano, 42enne del posto. Sottoposto alla detenzione domiciliare, Scarano ha lasciato la sua abitazione per raggiungere il piazzale dello stadio San Paolo dove generalmente “lavora” come parcheggiatore abusivo. Riconosciuto dai militari, il 42enne è finito in manette ed è stato sottoposto nuovamente ai domiciliari in attesa di giudizio. Nel quartiere di Barra e Ponticelli  i carabinieri della compagnia di Poggioreale hanno denunciato 5 parcheggiatori abusivi. Uno di questi, 71enne di Ponticelli già noto alle ffoo, stazionava in Viale delle Metamorfosi e chiedeva denaro agli svariati cittadini che raggiungevano l’ospedale del Mare. La restante parte era distribuita in piazza Arabia e via Nuova Poggioreale. Anche in questo caso scatteranno accertamenti patrimoniali per verificare se i denunciati fossero beneficiari del reddito di cittadinanza.  Ancora nell’area est della città i carabinieri hanno sanzionato un 63enne di Barra perché trovato in possesso di 155 pacchetti di sigarette di contrabbando, prive del marchio dei Monopoli di Stato. Cinque, infine, le persone segnalate alla Prefettura perché detenevano modiche quantità di droga per uso personale. Centinaia di persone e veicoli sono stati controllati, attenzione massima al rispetto del codice della strada: oltre i 38mila euro le sanzioni complessivamente applicate.
Print Friendly, PDF & Email



Utenti online