Terzigno, ragazzo preso a calci da carabiniere in coprifuoco: al via indagini

Due calci a un giovane con le mani alzate che dice: “Non ho niente”. È il video diffuso in rete dal gruppo denominato Welcome to Favelas, attivo sui social e sulle app di messaggistica istantanea, che mostra un carabiniere che colpisce con violenza un giovane a Terzigno. Il video divenuto è diventato virale sui social e ha fatto scattare un’indagine interna dei militari del Comando provinciale di Napoli. Nelle immagini anche insulti al ragazzo da un militare sceso dalla vettura. “Il Comando Provinciale Carabinieri di Napoli – si legge in una nota ufficiale – ha immediatamente avviato autonomi accertamenti finalizzati a perseguire, con il massimo rigore e convinta inflessibilità, comportamenti inconciliabili con i valori fondanti dell’Arma, valori di umanità e vicinanza, a cui si ispira quotidianamente l’agire dei tanti Carabinieri che, con sacrificio e dedizione, operano per garantire i diritti e la sicurezza dei cittadini, spesso mettendo a rischio anche la propria vita”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online