Tufino, sale percentuale raccolta differenziata e scendono le tariffe

TUFINO – Nel corso della mattinata di oggi, il consiglio comunale, con il voto favorevole della maggioranza consiliare, ha approvato il piano economico-finanziario della Tari per il 2021 e le relative tariffe. “Con questo atto si conclude un percorso iniziato all’inizio della legislatura con la predisposizione della nuova gara d’appalto per la raccolta e smaltimento rifiuti che ha portato il nostro Comune dal 30% circa di raccolta differenziata all’85% degli ultimi due anni. Risultato quest’ultimo che consente al Comune di Tufino di essere tra i primi della Regione Campania ed in Italia nella classifica dei Comuni ricicloni di Legambiente” si legge in una nota dell’amministrazione. “Siamo riusciti a diminuire il peso della tassazione sui cittadini di circa 70mila euro, corrispondente ad una diminuzione media per le famiglie tufinesi del 10%. In aggiunta a ciò, si è deliberato di destinare tutte le risorse assegnateci dal decreto Sostegni-bis ad ulteriori agevolazioni per la nostra popolazione ed in particolare una riduzione del 15% per le famiglie con Isee non superiore a 15mila euro ed una riduzione per le attività economiche di circa il 22%. Con la nuova gara e con la messa in esercizio dell’isola ecologica contiamo di poter ridurre ancora le tariffe ma questo passaggio, fortemente voluto in questi anni, era necessario per porre un punto fermo” continua il documento.

LE PAROLE DEL SINDACO – “Esprimo grande soddisfazione per essere riusciti a capitalizzare questo risultato prima della fine di questa consiliatura. Alcun dubbio abbiamo avuto nel prevedere ulteriori agevolazioni della tariffa per mostrare la totale vicinanza di questa amministrazione verso le famiglie tufinesi. Abbiamo ancora tanti obiettivi da realizzare prima delle elezioni del 2022 ma questo appena raggiunto ci riempie di gioia” ha detto il primo cittadino Carlo Ferone.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online