Comiziano, migliaia di api infestano scuola: sede chiusa per tre giorni

COMIZIANO (Nello Lauro) – Primo giorno di scuola (in teoria) e prima polemica a Comiziano. Il sindaco di Comiziano Severino Nappi ha firmato un’ordinanza con la quale ha disposto la chiusura per tre giorni (da oggi fino al 17 settembre) della sede distaccata della scuola Fratelli Mercogliano-Guadagni  dopo aver ricevuto una nota dal dirigente scolastico che avvisava che “il plesso era infestato da migliaia di api, potenzialmente pericolose per la salute pubblica”.  Da qui la decisione della non apertura per consentire l’intervento dei vigili del fuoco. Ed è partita subito la polemica dei gruppo consiliari di opposizione “Noi Comiziano” e “Comiziano 3.0” che hanno attaccato il primo cittadino sui social. “Pronti, partenza e flop” si legge nella nota.  “Dopo oltre un anno e mezzo di pandemia, in cui i ragazzi sono andati a scuola a singhiozzo, e nonostante i tre mesi di pausa estiva, l’amministrazione Nappi è riuscita a realizzare l’ennesimo primato negativo della loro gestione, ovvero chiudere la scuola elementare di Comiziano nel giorno dell’avvio ufficiale del nuovo anno scolastico. “La causa della chiusura – è scritto nel documento – è stata la presenza di uno sciame di api che infestavano l’edificio, di cui l’amministrazione era già a conoscenza da qualche giorno. Poco o nulla è stato fatto per risolvere il problema (i rimedi della nonna appartengono ad un’altra epoca), per cui stamattina gli operatori scolastici hanno trovato la scuola piena di insetti. Nel frattempo non è stato dato alcun preavviso ai genitori, che accompagnando gli alunni a scuola, si sono accalcati ai cancelli chiusi, con disagio per la mobilità e in barba ad ogni norma sul distanziamento: il sindaco assente ingiustificato. Che dire, un vero e proprio capolavoro di menefreghismo e approssimazione, simbolo della disattenzione totale di questa amministrazione verso la scuola e chi la frequenta” conclude il gruppo consiliare Noi Comiziano. Duro anche il commento del gruppo “Comiziano 3.0”: “La chiusura in data odierna della scuola elementare di Comizianodimostra ancora una volta l’incapacità politico-amministrativa del sindaco e della sua maggioranza, nell’assicurare alla cittadinanza anche i servizi essenziali. In questo caso, infatti, la mancanza di un intervento tempestivo ha determinato un danno per i più piccoli, che erano pronti a riprendere le attività didattiche. Abbiamo più volte sollecitato il sindaco a discutere e confrontarsi per la definizione di una politica scolastica innovativa ed efficiente, ma il risultato è stato solo quello di continuare a veder proliferare interventi edilizi sugli istituti scolastici (il più delle volte ripetitivi) a beneficio solo delle imprese incaricate. Noi, invece, riteniamo che la politica scolastica debba garantire ai nostri bambini aule sicure ed innovazione dell’offerta formativa. Purtroppo, l’episodio di oggi, ci dimostra che nella maggioranza regna solo incompetenza e confusione” chiosa il gruppo consiliare “Comiziano 3.0”.
Print Friendly, PDF & Email



Utenti online