Abusi sessuali su una donna, arrestato 31enne nel Sannio

BENEVENTO – Violenza sessuale e lesioni aggravate nei confronti di una sua connazionale: sono le accuse scattate nei confronti di un trentunenne della Costa d’Avorio, residente a Benevento, che è stato arrestato dai carabinieri di Airola al termine di una indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Benevento. In particolare, l’attività  investigativa è scattata dalla denuncia presentata dalla donna nell’immediatezza dei fatti, dopo essere stata soccorsa lungo la strada statale nei pressi di Airola da una passante, che l’aveva notata camminare sul ciglio della strada, a piedi nudi ed in evidente stato di agitazione. Non appena giunta negli uffici di polizia giudiziaria, la donna aveva ricevuto i primi soccorsi dal personale del 118, che ha accertato la presenza sul volto e sul collo di alcune ferite da graffio, nonché la tumefazione dell’occhio e dello zigomo destro. La vittima ha raccontato che la violenza sessuale era stata perpetrata in suo danno dal trentunenne mentre si trovavano in macchina di rientro da Napoli. La pretesa sessuale avanzata durante tutto il tragitto era il ‘compenso’ per aver accompagnato la connazionale in macchina fino in città : a fronte del fermo no dalla vittima, l’indagato con violenza l’avrebbe costretta a subire atti sessuali contro la sua volontà , impedendole di gridare e richiedere aiuto. Alla fine la ragazza è riuscita a sfuggire e ad uscire dal veicolo, dandosi alla fuga. Le indagini hanno consentito di raggiungere gravi indizi di colpevolezza a carico dell’indagato.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online