venerdì, Maggio 31, 2024
spot_img
spot_img
spot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Rapine ad anziani e disabili, sgominata banda dell’ufficio postale

Le vittime erano soprattutto anziani e disabili. Prima venivano ‘individuati’ all’interno degli uffici postali, poi all’uscita venivano inseguiti in luoghi più isolati, minacciati con una pistola scenica e rapinati. In tre, tutti pluripregiudicati, sono stati bloccati dai carabinieri di Sant’Anastasia e della compagnia di Castello di Cisterna nei rioni Ponticelli, San Lorenzo e Sanità di Napoli: sono tutti gravemente indiziati della commissione, a vario titolo, di tre rapine e di quattro rapine tentate. I tre agivano negli uffici postali del capoluogo e della provincia partenopea con il cosiddetto metodo del “filo di banca”: vittime utenti anziani intenti a prelevare, presso uffici postali di Sant’Anastasia, Cercola e Napoli, emolumenti pensionistici o somme di danaro contante. In particolare, è stato ricostruito il modus operandi: uno della “banda” individuava le vittime all’interno dei vari uffici postali e ne segnalava l’uscita agli ulteriori due componenti; questi, dopo averle seguite in luogo più isolato, procedevano materialmente a compiere la rapina, utilizzando anche una pistola scenica, poi rinvenuta e sottoposta a sequestro dai militari nel corso dell’attività. Nel corso dell’indagine coordinata dalla procura della Repubblica di Nola sono stati documentati altri quattro tentativi di rapina in un ufficio postale di Sant’Anastasia e in tre uffici postali di Napoli (quartieri Poggioreale, Ponticelli e Barra).

 

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com