giovedì, Aprile 25, 2024
spot_imgspot_img
spot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Puntano pistola in faccia a figlio 11enne per rapinagli scooter

Gianfranco Wurzburger

E’ stato ritrovato dai carabinieri a Volla lo scooter rapinato a Gianfranco Wurzburger, presidente dell’associazione di volontariato Assogioca ed esponente di Confcooperative Campania, nella tarda serata di ieri mentre rientrava in compagnia del figlio undicenne da un match di solidarietà  tenutosi allo stadio Maradona di Napoli.

Secondo il racconto fornito agli investigatori da Wurzburger, i banditi, cinque in tutto, entrati in azione lungo via Marina in sella a tre scooter, hanno puntato la pistola in faccia al ragazzo per costringere il padre a consegnare il motociclo.

I carabinieri della compagnia Centro e del Nucleo Radiomobile stanno indagando anche su un’altra rapina, avvenuta 15 minuti prima, in piazza Municipio, sempre ad opera di cinque persone che viaggiavano in sella a tre scooter, verosimilmente gli stessi che poi hanno messo a segno la seconda rapina ai danni di Wurzburger.

“Al rientro dalla partita del cuore, 5 balordi armati hanno accerchiato me e mio figlio di 11 anni per portarsi via lo scooter. Puntare una pistola ad un ragazzino non è  solo da vigliacchi, ma molto di più”. Così Gianfranco Wurzburger, su Facebook, racconta la disavventura di cui è stato vittima con il figlio. Numerosi gli attestati di solidarietà  che gli sono pervenuti. Poi il successivo ritrovamento dello scooter. “Ho sempre avuto fiducia nelle Forze dell’ordine, oggi più di prima. Ringrazio – aggiunge Wurzburger – l’arma dei Carabinieri per aver recuperato lo scooter in zona Volla. Grazie a tutti per la solidarietà”.

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com