‘Frutti esotici’ in auto, ma erano 231 chili di hashish: arrestato

Un contenuto tropicale per un uomo che appariva come amante dello sport o quantomeno della meccanica per bike. In realtà parliamo di ben altra cosa e quando i carabinieri lo hanno fermato c’era ben poco da giustificare davanti a quei 231 chili di hashish pronta alla vendita.

A finire in manette per detenzione di droga a fini di spaccio un 37enne incensurato di Nocera. I carabinieri l’hanno fermato a Casoria all’altezza dello svincolo autostradale e quando ha aperto il finestrino la puzza di naftalina era insopportabile.

Nell’auto 7 pacchi di iuta sigillati e quell’odore sempre più forte, probabilmente un trucco per “disarmare” eventuali fiuti investigativi. La scoperta in caserma dove i militari dell’Arma hanno scartato il cellophane e trovato 7 cartoni identici. Tutti riportavano la scritta “136 + Bmx”. All’interno droga. I panetti riportavano in copertina le foto di frutti esotici, dell’America latina e centrale come l’annona cherimola e l’avocado.

L’uomo è stato trasferito in carcere mentre sono in corso indagini da parte dei carabinieri sull’origine di quell’hashish che venendo al grammo sui 9/10 euro avrebbe fruttato più di 2 milioni.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online