venerdì, Febbraio 23, 2024
spot_imgspot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Opere abusive nel Parco Nazionale del Vesuvio: sequestri e denunce

OTTAVIANO (Nello Lauro – Il Mattino.it) – Quattro denunce e tre sequestri su un territorio delicato che racchiude le bellezze naturali del Parco Nazionale del Vesuvio. Un lavoro di prevenzione e contrasto quotidiano quello stazione carabinieri Parco di Ottaviano, coordinati dal colonnello Marciano, negli ultimi 30 giorni. La prima delle operazioni (guidate dal brigadiere Passariello) ad Ottaviano, dove sono intervenuti a seguito di un forte ruscellamento di acqua piovana frammista a fango in un fondo collinare oggetto di sbancamento con la modifica del pendio naturale collinare per una superficie di circa 5000 metri quadrati (3 volte un campo da calcio) con posa in opera di pannelli in cemento e la costruzione di un muro in un’area agricola. I militari hanno accertato che i lavori sono avvenuti attraverso una movimentazione di terreno in area agricola ed in zona a rischio idrogeologico che hanno provocato un pericoloso smottamento: sequestro penale e contestuale denuncia di due persone.

I forestali sono poi entrati in azione nel Parco Nazionale del Vesuvio dove hanno sorpreso due persone nella ricostruzione di un solaio demolito di un edificio e la costruzione di un edificio di circa 100 metri quadrati senza il necessario permesso di costruire e la relativa autorizzazione paesaggista: immediato il sequestro penale e la denuncia del responsabile. Non solo: poco più in là venivano rinvenuti un deposito di lamiere intere e frantumate di fibra cemento contenente presumibilmente amianto e guaine bituminose, rimosse proprio dal tetto demolito dell’edificio limitrofo, ed uno sversamento di inerti di demolizione provenienti dai lavori edili dell’edificio occultato con terreno vegetale.

A Somma Vesuviana i forestali hanno notato un mezzo meccanico intento a demolire un muro di cemento armato con una sopraelevazione del fondo circostante. Opere eseguite senza autorizzazione in un fondo agricolo e in una “zona di notevole interesse pubblico”: inevitabile la doppia denuncia per i responsabili. L’ultima operazione, in ordine di tempo, durante un sopralluogo ad un immobile sempre nel comune di Somma Vesuviana all’interno del Parco Nazionale del Vesuvio. I carabinieri forestali della Parco di Ottaviano hanno accertato lavori edili in corso d’opera in assenza delle previste autorizzazioni da rilasciare dal Comune di Somma Vesuviana, ed in assenza del nulla osta del Parco Nazionale del Vesuvio e di autorizzazione paesaggistica in una zona vincolata. Motivo per il quale è stato sequestrato il villino abusivo e denunciata una persona.

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com