venerdì, Maggio 31, 2024
spot_img
spot_img
spot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Nola, a fuoco auto e scooter sindaco Buonauro: fiamme lambiscono abitazione

Incendiata nella notte l’auto del sindaco di Nola Carlo Bonauro, che è un magistrato, nel cortile della villetta di sua proprietà. Secondo quanto si è appreso, le fiamme hanno distrutto anche uno scooter ed hanno lambito il primo piano dell’abitazione, dove risiede la sorella del primo cittadino insieme con i tre figli di lei. Sul posto Polizia e Dda. L’incendio non è il primo ai danni di un amministratore comunale di Nola. Nei mesi scorsi ad essere avvolta dalle fiamme anche l’auto di Erasmo Scotti, consigliere comunale delegato per la frazione di Polvica.

“Il gravissimo atto intimidatorio nei confronti del sindaco di Nola e della sua famiglia è il culmine di una serie di episodi intollerabili che stanno turbando non solo l’operato dell’amministrazione comunale, ma anche la serenità dell’intera comunità”. Lo ha detto il consigliere regionale campano Massimiliano Manfredi, commentando l’incendio dell’auto del sindaco di Nola, Carlo Bonauro, e chiedendo al Prefetto di convocare una riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica.

“Adesso basta – ha proseguito Manfredi – nessuno si illuda di poter fermare con questi gesti criminali il percorso di legalità e trasparenza avviato da Carlo Buonauro e dalla sua squadra, che proseguirà senza tentennamenti. La gente perbene di Nola, che rappresenta la stragrande maggioranza della città, ha deciso di sostenere convintamente la costruzione di un futuro degno della propria storia”. Manfredi, infine, ha sottolineato che “nel pieno rispetto del lavoro delle forze dell’ordine e della magistratura, chiedo al Prefetto di Napoli di seguire personalmente la vicenda e di convocare al più presto una riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica”. “Allo stesso tempo – ha concluso – auspico che tutte le forze politiche, a prescindere dalle appartenenze, comprendano la delicatezza del momento e sappiano distinguere le legittime posizioni di parte dalla difesa di Nola e delle sue istituzioni democratiche”.

“La mia più sincera e affettuosa solidarietà al sindaco di Nola, l’amico Carlo Buonauro, per il vile attentato subito stanotte ad opera di delinquenti” afferma la vicepresidente del Consiglio regionale e componente del Gruppo Misto, Valeria Ciarambino. “Quanto accaduto poteva essere una strage – aggiunge – Questi criminali hanno dato alle fiamme la sua autovettura e il suo scooter fermi all’interno della propria abitazione e in prossimità a bombole di gas. In casa il sindaco e i suoi familiari, bambini compresi, e se le fiamme si fossero propagate un vigliacco atto minaccioso si sarebbe trasformato in una vera e propria strage. Ho telefonato a Carlo Buonauro, molto provato, – spiega ancora la Ciarambino – per esprimergli la mia vicinanza umana e istituzionale, invitandolo a continuare con determinazione nel suo prezioso lavoro che, proprio perché svolto in maniera onesta e specchiata, evidentemente sta disturbando frange isolate di delinquenti e criminali. Mi auguro che le forze dell’ordine identifichino al più presto questi sciacalli e che vengano assicurati alla giustizia” ha concluso Ciarambino.

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com