giovedì, Febbraio 22, 2024
spot_imgspot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Nola, sicurezza al “Vulcano Buono”: 120 telecamere e lista dei “cattivi”

NOLA (Nello Lauro) – Un passo alla volta. Deciso. Il “Vulcano Buono” sta cambiando pelle. Un processo che procede senza sosta grazie a una visione diversa. Immagine, divertimento, servizi, sicurezza. Soprattutto la sicurezza, “vulnus” storico per il centro servizi nolano disegnato da Renzo Piano e inaugurato 17 anni fa. Dall’avvento del nuovo amministratore delegato, il nolano Francesco Furino, la musica è cambiata. Negli ultimi sei mesi sono state messe in campo attività e procedure per rendere sempre più sicuro l’accesso e la permanenza nei parcheggi del centro di Bosconfagone.

Oltre 120 telecamere operative 24 ore su 24 collegate alla sala operativa sempre presidiata da almeno due operatori. Raddoppiato il numero degli agenti in servizio di vigilanza e di pattugliamento in tutta l’area interna e all’esterno del perimetro. Installati “access point” con telelettura intelligente della targa per eventuali segnalazioni in black list. E poi la novità di un coordinamento operativo con le forze dell’ordine e con gli altri centri commerciali per individuare problemi comuni di delinquenza e per scambiarsi informazioni utili per polizia, carabinieri e guardia di finanza. Nei prossimi mesi saranno attivate ulteriori procedure per rendere la struttura tra le più sicure e presidiate d’Italia. Al momento, dicono dal Vulcano Buono, si è ridotto del 90% il numero di casi segnalati durante la sosta dei veicoli. Un risultato davvero incoraggiante vista anche qualche polemica comparsa sui social network in passato.

“Non abbiamo tempo per perdere tempo” dice l’amministratore delegato Francesco Furino che sta cercando di migliorare la reputazione e la mission di Vulcano Buono. “Abbiamo trovato diversi problemi e una situazione al limite del fallimento, ma non ci siamo abbattuti e grazie al lavoro di squadra possiamo parlare di un processo di rinascita. Stiamo curando tutti gli aspetti e ora i brand hanno di nuovo fiducia nelle possibilità del centro. Siamo ancora in una fase delicata ma le sensazioni sono positive come testimoniano il milione di visite nel periodo natalizio, le nuove aperture in programma in galleria e i risultati concreti ottenuti nella prevenzione”.

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com