martedì, Aprile 16, 2024
spot_imgspot_img
spot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Condizionamento mafioso, Governo scioglie comuni Monteforte e Quindici

Il prefetto di Avelino, Paola Spena, nominerà nelle prossime ore i commissari che gestiranno i comuni di Monteforte Irpino e Quindici, i cui consigli comunali sono stati sciolti dal Consiglio dei ministri su proposta del ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, per condizionamento mafioso. I commissari, tre per ogni municipio, resteranno in carica per i prossimi diciotto mesi, salvo ulteriori proroghe. La decisione del Governo, che adesso dovrà essere firmata dal presidente della Repubblica, è stata assunta dopo che le commissioni di accesso, nominate dalla prefettura di Avellino, avevano svolto negli ultimi sei mesi verifiche e accertamenti su presunti “condizionamenti della criminalità organizzata” nell’attività amministrativa dei due comuni.

Il sindaco di Monteforte, Costantino Giordano, è coinvolto in un processo in cui è coimputato insieme ad esponenti del clan camorristico del Partenio di estorsione aggravata dal metodo mafioso e turbativa d’asta. Il sindaco di Quindici, Eduardo Rubinaccio, insieme ad altri quattordici indagati, è invece accusato di falso in atto pubblico per aver consentito a 116 elettori, fatti risultare fittiziamente residenti a Quindici, di votare nelle elezioni amministrative del settembre 2020. È la quarta volta che il comune irpino, trentennale teatro della faida tra i clan Cava e Graziano, viene sciolto per infiltrazioni malavitose.

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com