sabato, Giugno 15, 2024
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Napoli, pirata della strada uccide 21enne e poi si costituisce

Sara Romano, 21 anni, la vittima

Alla fine si è consegnato il pirata della strada che all’alba di ieri ha investito e ucciso a Napoli una ragazza di 21 anni, Sara Romano, che stava tornando a casa al termine di una serata con le amiche. Un paio d’ore prima, in circostanze quasi analoghe, un’altra giovane, di 27 anni, era rimasta ferita gravemente ed è ora in prognosi riservata dopo essere stata travolta da una vettura che si è fermata poi una mezz’ora dopo in un quartiere, Fuorigrotta, non distante da dove è avvenuto l’investimento mortale. La ragazza di 21 anni, insieme con tre amiche, uscita da un locale al termine di una serata, è salita verso le 6,30 sull’auto per tornare a casa: dopo pochi metri ha chiesto alla conducente di fermarsi, in via Cattolica, una strada di collegamento tra la zona di Cavalleggeri d’Aosta e Coroglio, nella parte occidentale della città, per mettersi lei alla guida della vettura di cui era proprietaria. Sara è scesa per mettersi al volante, ma non ha fatto in tempo perchè è stata investita da un’auto che sopraggiungeva (i testimoni hanno indicato che era un Suv di grossa cilindrata), e che l’ha uccisa sul colpo per poi far perdere le proprie tracce. La ragazza investita, residente nel centro storico di Napoli, è morta sul posto. La Polizia Municipale intervenuta per prestare assistenza e procedere ai rilievi di rito, ha subito avviato le indagini per identificare il veicolo in fuga, acquisendo le immagini di videosorveglianza della zona e si stanno ascoltando i testimoni. E, dopo essere stato individuato dai carabinieri, grazie ai sistemi di videosorveglianza, si è consegnato alle forze dell’ordine accompagnato da un avvocato, il 29enne, sposato e padre di due figli, che ha noleggiato la vettura coinvolta nell’incidente. Dopo essere stato contattato dai genitori, su consiglio dei militari, il presunto responsabile dell’incidente ha deciso di consegnarsi in un commissariato della città. In via Leopardi, nel quartiere di Fuorigrotta, invece, una ragazza di 27 anni, residente proprio nella strada, dopo una serata passata con le amiche si è fatta accompagnare insieme con le ragazze a casa in taxi. Scesa dalla vettura sotto casa, mentre attraversava via Leopardi, all’altezza dell’intersezione con via Rossetti, è stata investita da un’auto condotta da un ragazzo di 24anni e con a bordo un passeggero 22enne. L’investimento è stato violentissimo: pare che la ragazza investita sia stata sbalzata in avanti di circa 30 metri. Il conducente dell’auto ha proseguito la marcia salvo poi ritornare dopo 30 minuti sul posto, dove è stato intercettato dagli agenti della Polizia Municipale intervenuti per prestare soccorso e per i rilievi. Le condizioni della ragazza investita sono subito apparse gravi, trasportata in ambulanza del 118 presso l’ospedale S.Paolo e successivamente trasferita all’ospedale di Nocera dove è stata ricoverata in prognosi riservata. Avvisato il pm di turno e sequestrato il veicolo, nonché sottoposto ad accertamenti tossicologici il conducente. Entrambi gli occupanti dell’auto investitrice sono stati accompagnati negli uffici del comando della Polizia Municipale per la loro compiuta identificazione in quanto erano sprovvisti di documenti.  (fonte Ansa)

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com