Inchiesta sulla truffa dei posti di lavoro a Ntv, ma nessuna delle vittime denuncia

NOLA- Ancora Ntv, ancora falsi posti di lavoro promessi, ancora Striscia la Notizia. Il telegiornale satirico di Canale 5 è tornato a Nola per stanare il presunto politico dell’Agro che promette posti di lavoro nella compagnia di trasporti di Gianni Punzo in cambio di mazzette da due o tremila euro. Già in un primo raid del presentatore Luca Abete l’uomo fu scoperto e “promise” dinanzi le telecamere che non l’avrebbe più fatto. Promessa da marinaio. Nei giorni scorsi la troupe della trasmissione è tornata a Nola, ha ri-stanato il politico, di nuovo pubblico ludibrio e indignazione popolare. Dopo i due servizi e la segnalazione dello staff di Abete, la Guardia di Finanza di Nola ha avviato le proprie indagini su mandato della Procura della Repubblica che già nei mesi scorsi ha compiuto i propri accertamenti. La truffa consiste nel promettere posti presso Ntv o presso le Officine manutentive di Boscofangone; il presunto autore è un “politico” (ex candidato al Senato, ex vicesindaco nel Vallo di Lauro anni fa) che fa studio al centro di Nola, in passato finito anche in intercettazioni relative al caso Orlandi, personaggio discusso. Nonostante le evidenze dei fatti, però, l’indagine è bloccata perché nessuno di quanti hanno subito la richiesta di denaro in cambio del posto di lavoro ha finora sporto denuncia.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online