Tesori dimenticati, i beni culturali nolani ancora al centro del dibattito. Convegno al Premio Cimitile

cimitile_premio

CIMITILE- Comincia con un convegno di grande attualità, ed in uno dei luoghi più deputati ad accoglierlo, il “Premio Cimitile”. Si parlerà infatti dei beni culturali dell’area nolana, stasera alle 19, presso il complesso monumentale delle Basiliche paleocristiane. Il titolo è eloquente “Piano strategico di valorizzazione dei beni culturali dell’Area nolana. Un’opportunità di rilancio del territorio o un’occasione persa?”, ed i relatori sono più che investiti della problematica. Intorno allo stesso tavolo, moderati dal giornalista Angelo Amato De Serpis, si troveranno l’assessore regionale ai beni culturali Pasquale Sommese, i sindaci di Casamarciano, Avella, Nola, Cimitile,  Felice Napolitano (Presidente della Fondazione Premio Cimitile), Elia Alaia (Presidente dell’Associazione Obiettivo III Millennio), Biagio Ciccone (Presidente dell’Agenzia dei Comuni dell’Area Nolana), Antonio Pentangelo (Presidente della Provincia di Napoli), i deputati Paolo Russo e Massimiliano Manfredi. Sarà l’occasione per fare il punto sull’ormai ex piano strategico di valorizzazione della cultura nolana, 21 milioni di euro che nel 2009 l’allora Governo Bassolino elargì per la valorizzazione del patrimonio culturale nostrano. Fondi bloccati dalla Giunta Caldoro, recuperati da alcuni comuni (tranne Nola) con un ricorso al Tar e oggetto ancora di contenzioso dinanzi alla giustizia amministrativa. Una problematica spinosa, oggi il rilancio dei siti storici nolani è affidato ai volontari, a scarse risorse ed alla completa assenza di strategia istituzionale.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com