Venti fantasmi nei meandri del Comune di Acerra, ma erano gli impiegati assenteisti. Denunciati

ACERRA-  I loro badge erano regolarmente timbrati. Peccato che in ufficio non ci fossero. Un’assenza di massa, visto che a mancare a lavoro nel Municipio di Acerra non erano un paio di dipendenti svogliati, ma venti su una pianta organica che ne conta un centinaio. Il blitz è stato compiuto dalla polizia, coordinata dalla Procura di Nola. I denunciati sono impiegati che, pur risultando presenti dalla timbratura del badge, erano assenti o in ritardo.  L’operazione è scattata intorno alle 7.30. I poliziotti hanno effettuato una serie di verifiche e controlli riscontrando numerose anomalie. Oltre ai venti denunciati, sono al vaglio degli investigatori altre posizioni di altri lavoratori.

Il blitz ha preso le mosse dagli appostamenti della polizia davanti al Municipio, gli agenti hanno notato l’insolito via vai ed hanno chiesto l’autorizzazione alla Procura. Il resto è storia. Il sindaco della citta’ Raffaele Lettieri ha commentato l’operazione auspicando “che gli accertamenti operati portino a risultati chiari ed evidenti, la giustizia faccia il suo corso”. Il Comune di Acerra aveva gia’ avviato controlli a campione sulla presenza del personale: almeno 5 controlli eseguiti in orari diversi durante il mese. Con lettera del segretario generale del gennaio del 2013 i dirigenti sono stati invitati a compiere un nuovo ulteriore controllo delle presenze del personale attraverso l’acquisizione delle firme di dipendenti durante la giornata lavorativa, oltre che dalla rilevazione automatica. Rendono noto dal Comune di Acerra che dal gennaio 2013 ulteriori verifiche sono state sollecitate anche sui permessi rilasciati in base alla legge 104. “Sono convinto che casi isolati non possano e non debbano compromettere l’affidabilita’ della macchina comunale che lavora e si distingue per il lavoro che svolge -ha proseguito il sindaco- sono anche dell’idea che tanti risultati si raggiungono proprio grazie all’efficienza di questi lavoratori”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online