domenica, Maggio 19, 2024
spot_img
spot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Frank Serpico, da Marigliano al mito: il leggendario poliziotto diventa italiano

Il vero Frank Serpico
Il vero Frank Serpico

MARIGLIANO- I suoi genitori venivano da Marigliano, lui però è entrato nella leggenda a New York. E’ Frank Serpico, il leggendario “Serpico” che ha ispirato il film di Al Pacino e che pochi sanno essere originario di Marigliano. Oggi FRank Serpico, che vive in solitudine e lontano dalla fama e dalla gloria, ha ricevuto finalmente il passaporto italiano. Francesco Serpico detto Frank, nato a Brooklin nel 1936 da Vincenzo Serpico e Maria Giovanna emigrati dalla nostra terra, è stato premiato a East Hanover, nel New Jersey dall’Associazione della Polizia di Stato di New York e New Jersey (un organismo fortemente voluto dallo scomparso Capo della Polizia Antonio Manganelli), che gli ha consegnato il premio ‘Personalita’ dell’anno’; nel corso della cerimonia ha anche ottenuto la cittadinanza onoraria italiana ed il passaporto.

LA SUA VITA Francesco Vincent Serpico, che ha ancora alcuni cugini a Marigliano, si arruolò 18enne e prestò servizio in Corea, tornato negli Usa fece l’investigatore privato e poi, nel 1959, si arruolò nella polizia di New York. Qui iniziò la sua leggenda. Cominciò a combattere la corruzione dei colleghi. Una lotta che lo rese ostracizzato e emarginato dai vertici della Police, fino a quando decise di raccontare al New York Times le informazioni in suo possesso sui casi di corruzione e malversazione. Ne scaturì una commissione di inchiesta ma anche altri danni collaterali subiti da Frank, come il colpo di pistola al volto nel corso di una operazione in cui altri agenti non lo aiutarono nonostante fosse in palese difficoltà, dinanzi la porta di uno spacciatore che poi lo colpì al volto. Qualche mese dopo Serpico testimonia di fronte alla Commissione Knapp, rivelando tutti i suoi tentativi falliti di denunciare la corruzione presso le più alte cariche della polizia e lo stato di connivenza e omertà riscontrati. Numerosi furono i testimoni chiamati a deporre e gli agenti incriminati e condannati dalla commissione per corruzione e tangenti. La commissione diede poi vita a una serie di iniziative di “pulizia” del dipartimento di polizia. Diventato detective ed ottenuta la medaglia d’onore, Frank Serpico lasciò la polizia nel 1972. Si trasferì in Svizzera, girò l’Europa, poi tornò negli Stati Uniti per tenere conferenze. Negli ultimi anni ha fondato una casa di produzione a sostegno di progetti finalizzati a promuovere e a diffondere principi etici più rigorosi nell’ambito delle forze dell’ordine. Dagli anni ottanta vive ad Harlemville, nello stato di New York, con la sua compagna francese Elle, in una casa di legno da lui stesso costruita. Il 27 giugno 2013 è diventato italiano.

IL FILM Dalla sua esperienza nacque il libro di Peter Maas da cui poi fu tratto il leggendario film di Sidney Lumet “Serpico”, interpretato da Al Pacino. Il film fu premiato con due Oscar, uno allo stesso Al Pacino, l’altro a Waldo Salt e Norman Wexler per la sceneggiatura.

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com