Tra tesori e musei, sagre e paesaggi: ecco gli appuntamenti del Ferragosto campano

STATUA DI SAN GENNARO NEL CORTILE DEL MUSEO DEL TESORO A NAPOLICultura, tradizione, gastronomia, paesaggi. Quest’anno saranno tanti i motivi per trascorrere il Ferragosto in Campania. Complice una lodevole iniziativa del Ministero dei Beni culturali che apre i siti artistici ed archeologici ai visitatori il 15 di agosto, la festività si trasformerà in occasione per conoscere meglio luoghi che, magari vicini a noi, non abbiamo mai visitato. A remare a favore del fettagosto campano un clima caldo ma mite, preannunciano i meteorologi, un tempo buono attraversato solo da qualche nuvola con piogge in montagna. Ecco dunque le iniziative che vi segnaliamo.  

Nell’area vesuviana giovedì 15 resteranno aperti i siti archeologici di Pompei, Ercolano, Stabia, Oplontis e il Museo di Boscoreale dalle 8.30 alle 19.30 (ore 18 ultimo ingresso) come comunicato nei giorni scorsi dalla Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei. Anche l’accesso per il Gran Cono del Vesuvio resterà aperto dalle 9 alle 18. Ad Ercolano ‘aperto per ferie’ il Museo Archeologico Virtuale.

Ma la vera attrattiva ferragostana sarà sicuramente il Tesoro di San Gennaro perché sarà possibile la visita speciale a Cappella e Museo del Tesoro di San Gennaro proprio nel giorno di Ferragosto. L’ iniziativa è del marchese Pierluigi Sanfelice di Bagnoli, componente della Deputazione della Cappella del Tesoro, e prevede visite guidate gratuite e biglietto a 3,50 euro, invece di 7. Appuntamento alle 9.30 in Cattedrale. Il direttore del Museo, Paolo Iorio, illustrerà i tesori. Alle 11 il marchese Sanfelice di Bagnoli parlerà della vita del Santo, del miracolo, e della Deputazione della Real Cappella del Tesoro.

Ancora per iniziativa del Ministero Beni culturali, per giovedì 15 si potrà acquistatre il cosiddetto  biglietto integrato  che consentirà di visitare 4 musei a 10 euro: il Museo di Capodimonte, Castel Sant’Elmo, la Certosa e Museo di San Martino e il Museo Pignatelli (l’accesso al Museo Duca di Martina è gratuito). Gli altri siti, musei, complessi aperti sono consultabili qui: www.beniculturali.it/ferragosto2013.

Ferragosto è però anche il giorno dell’Assunta, che la Campania festeggia in molte località. Anche quest’anno l’arcivescovo di Napoli, cardinle Crescenzio Sepe, celebrarera’ con i presbiteri della Diocesi la vigilia della Solennita’ dell’Assunta, presiedendo la solenne Concelebrazione mercoledi’ 14 agosto alle 18.30. Mentre a Positano la santa patrona sarà festeggiata con lo spettacolo dell’incendio del borgo e la processione conclusa coi fuochi a mare.

Festeggiamenti musicali sull’isola azzurra, a Capri si terranno due concerti: ‘E femmene e Napule’, un percorso poetico- musicale che si terra’al Belvedere di Punta Tragara, e la decima edizione de ‘Le note del mare’, sulla spiaggia di Marina Grande, con musica e buffet. ASanta Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta, si svolgerà il suggestivo ‘incendio’ del campanile.  Ma Ferragosto fa anche rima con gastronomia, saranno decine le sagre che delizieranno i palati di chi preferisce la buona tavola ai musei (o preferisce entrambi). Vi segnaliamo la Sagra della Cipolla a San Pietro al Tanagro ( dal 14 al 15 agosto)nel Vallo di Diano; ancora la “Sagra della patata agerolese” nella Borgata di Santa Maria di Agevola (14 e 15 agosto). A Casale (Salerno) si può unire svago a solidarietà partecipando alla Sagra della Sopressata braciglianese organizzata dall’ associazione Amici per Bracigliano per raccogliere fondi per il restauro della Chiesa della SS. Annunziata. A Montefredano c’è la Festa del Porcello, a Baronissi la Festa del Mangione. Ma sono tantissimi altri gli appuntamenti enogastronomici per chi non è al mare. L’importante sarà muoversi sulle strade con prudenza e lungimiranza trattandosi di una giornata da “bollino rosso”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online