Il centrosinistra nolano a convegno, Sel chiama a raccolta l’alternativa a Biancardi

MANIFESTO FESTA SELNOLA- Dopo il successo del 2012 torna la Festa di Sinistra Ecologia e Libertà dell’area nolana. L’appuntamento è fino a stasera (domenica 29 settembre) nella tradizionale piazza Giordano Bruno di Nola. Un cartellone pieno di appuntamenti, di cui vanno particolarmente fieri nel circolo di via Fonseca. Si alterneranno momenti di discussione politica di respiro nazionale (con interventi del deputato Pd Massimiliano Manfredi, del senatore Sel Peppe De Cristofaro, di Serena Sorrentino della segreteria nazionale della CGIL e di Don Aniello Tortora, direttore della Pastorale sociale della Curia di Nola) con discussioni rivolte al locale, in particolare con la tavola rotonda oggi pomeriggio con associazioni, partiti e singoli cittadini che in questi mesi hanno animato il Tavolo dell’alternativa in vista delle prossime elezioni amministrative.

Tuttavia, non solo dibattiti, precisano dal partito di Vendola : le due serate vedranno la piazza ballare alla musica di due tra i migliori esponenti del panorama musicale campano: sabato esordisce il reggae di Marcello Coleman – già vocalist degli Almamegretta – e domenica sera sarà il turno di Francesco Di Bella, stella dei 24grana e oggi in coppia con Fofò Bruno per il progetto Ballads.

 

Teatro dei burattini per i più piccoli e visite guidate alle bellezze artistico culturali del nolano completano il percorso della domenica mattina, mentre la sera ci sarà la proiezione del documentario di Marco La Gala “Nella Terra dei fuochi” proiettato a Nola per la prima volta dopo i successi di Saviano e Palma Campania.

 

In piazza, come lo scorso anno, il meglio delle associazioni locali, tra cui Frastuono, Ad Arte, Nova Koiné, Il Pioppo e di realtà nazionali, quali UDS – che terrà il consueto mercatino dei libri usati– LIBERA, Amici della Siria e Amani. “Una fatica enorme – sottolinea il segretario Nicola Di Mauro – per offrire a questa città e a questo territorio un momento di aggregazione e di riflessione, per ricostruire relazioni umane e politiche con cittadini associazioni e partiti che spesso soffrono un drammatico isolamento. Un momento di festa, ma anche di speranza e di confronto, dove speriamo che tutti possano sentirsi a casa. Nola in particolare ha bisogno di voltare pagina e tornare a volare alto; ai molti delusi della politica, agli sfiduciati, a quelli che soffrono la drammatica carenza di lavoro e servizi nella nostra bella città, vogliamo lanciare un messaggio semplice e diretto: è tempo di cambiare e SEL vuole essere protagonista in questa battaglia ”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com