Operazione “Vulcano tranquillo”: denunciate due persone, sequestrati due tir e 10 auto

NOLA – Le pattuglie  della polizia stradale di Nola, agli ordini del comandante Sabato Arvonio, durante un servizio di vigilanza  del territorio  nei pressi del Cis – Vulcano Buono, hanno  fermato per controllo una Fiat Punto con targa ucraina che  dal sistema di bordo dell’auto della stradale risultava rubata. La conducente  – di nazionalità ucraina residente a Casale di Principe  – riferiva che l’auto gli era stata prestata da una sua connazionale e che adesso si trovava nel paese di origine. L’auto dopo gli accertamenti presso il sistema  informatico , risultava  immatricolata in italia e rubata a Bergamo ed erano state apposte targhe ucraine. La donna veniva denunciata per ricettazione alla Procura della Repubblica di Nola .  Nelle operazioni di controllo sulla strada statale 7bis  veniva anche  denunciato  un  25enne di Caserta che alla guida di una Stilo esibiva una polizza falsa dicendo agli agenti che gli era stata  fornita da una persona di cui non ricordava il nome.   Sequestrate inoltre anche 8 auto nei pressi del  Cis per mancata polizza assicurativa,  2 tir  per mancanza di polizze  e  altre due auto già sottoposte a sequestro.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online