venerdì, Marzo 1, 2024
spot_imgspot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Si “ammala” dopo rapporto orale, ora si lava per 24 ore al giorno

NOLA  –   Rossella è una ragazza di 22 anni. Vive in paesino vicino Nola. Una vita normale. Liceo, poi Università. Due fratelli più grandi. Un fidanzato conosciuto ai tempi del liceo. E’ dicembre 2008, quando la ragazza, all’improvviso inizia a sentire strani odori. A suo dire sente odori nauseabondi ovunque. Inizia a non voler più mangiare perchè il cibo puzza. Non esce più di casa perchè in strada ci sono cattivi odori. La gente, i vicini, i genitori, i fratelli, gli amici e persino il fidanzato sono maleodoranti. Tutti sono maleodoranti. La sua nel giro di poco diventa una vera e propria ossessione. Passano i mesi e Rossella ormai è chiusa in casa, anzi in camera sua e non vuole vedere più nessuno. Arrivano i mesi estivi e lei col terrore del sudore inizia continuamente a lavarsi i capelli. Ci sono giorni in cui si lava i capelli per 24h di seguito. Usa talmente tanti prodotti per deodorarli che le viene una dermatite al cuoio capelluto e inizia a perdere ciocche di capelli. Rossella viene sottoposta a psicoterapia. Sono ormai passati cinque anni, le cose sono leggermente migliorate, se non altro ha ripreso il contatto con gli altri (anche se a debita distanza)….ma la strada da percorrere è ancora lunga.

Rossella, secondo te qual e’ stato l’episodio scatenante di questo tuo disturbo?
“Era una sera di dicembre, poco prima di Natale. Dovevo andare ad una tombolata con amici e il mio fidanzato. Lui vuole prima appartarsi per avere un rapporto sessuale. Mi chiede un rapporto
orale. Io non avevo mai voluto. Lui quella sera insiste, quasi mi costringe….Io lo faccio e poi sento subito una forte nausea, quasi vomito….da lì ha inizio il tutto…mi rimane impregnato addosso un
odore squallido, un odore che ancora oggi a volte sento”.

La tua vita da allora è cambiata molto…raccontaci.
Non uscivo più. Ho lascato tutti, amici, università e ovviamente anche il fidanzato. Solo se lo sentivo al telefono poi correvo a lavarmi. Ho iniziato a litigare continuamente con i miei genitori, i
miei fratelli, nemmeno li toccavo più. Per un periodo non ho più mangiato. Ho perso più di dieci chili. Mi chiudevo in stanza e uscivo solo per farmi lo shampoo. Una notte d’agosto sono stata
circa 10 ore a farmi scorrere l’acqua addosso. Poi la dermatite, la perdita dei capelli”..

E oggi chi è Rossella?
La psicoterapia mi ha aiutata molto. Mi sta ancora aiutando. Se non altro riesco anche a stare giorni senza lavarmi i capelli. Ho raggiunto un massimo di 5 giorni. Per me è un successo
indescrivibile. Non riesco però ancora ad avere contatto diretto con le persone. E quando mangio uso i guanti per non sporcarmi. Mi spiego meglio, se dovessi baciare un ragazzo, non ce la faccio…
Non riesco ad abbracciare gli altri nemmeno i miei genitori”.

 

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com