Commerciante di Nola pestato a sangue, polizia segue la pista della vendetta

Il Commissariato di Nola

Il Commissariato di Nola

NOLA- E’ stato ascoltato ieri mattina dagli agenti del Commissariato di Polizia di Nola il commerciante di Nola pestato a sangue sabato sera nel corso di un misterioso quanto inquietante raid. Il noto imprenditore 70enne sabato è stato vittima di una aggressione mentre parcheggiava l’auto sotto casa. Gli aggressori (forse erano due) lo hanno sorpreso alle spalle e gli hanno provocato un trauma cranico, escoriazioni e la perdita di alcuni denti.

Dinanzi gli investigatori, diretti dall’ispettore capo Antonio Coppola, l’uomo ha raccontato con precisione la dinamica dei fatti ma non ha saputo indicare un movente. Ha escluso però di essere stato oggetto di richieste estorsive. La pista del racket non sembra convincere nemmeno gli inquirenti. Più plausibile una vendetta personale perpetrata da due balordi.

Le indagini della polizia nolana, coordinata dal primo dirigente Giovanni Mandato, continuano mentre la città si interroga su questa vile aggressione, effettuata peraltro in pieno centro ed in un orario, le 22, in cui molti di sabato sono ancora in giro. Colpisce la dinamica dell’aggressione. Molti si sono stretti alla famiglia del commerciante, noto in tutta la Campania per le sue boutique d’alta moda e le sue attività imprenditoriali di livello.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online