Sorvegliato speciale del clan Gionta arrestato dalla polizia

Mario Nastri, 35 anni, affiliato al Clan Gionta, arrestato nell’ambito dell’Operazione di Polizia “Alta Marea” e scarcerato, il 13 aprile scorso,  per decorrenza termini di custodia cautelare, era stato sottoposto alla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale della P.S., con obbligo di soggiorno nel Comune di Boscoreale. Così come da prassi, all’atto della sottoposizione della misura di prevenzione, la patente di guida gli era stata ritirata. Nel pomeriggio di ieri, gli agenti del Commissariato di  “Torre Annunziata”, nell’ambito dei servizi di prevenzione e controllo del territorio, in uno dei quartieri più malfamati, conosciuto come “Provolera”, hanno notato l’uomo mentre era alla guida di uno scooter Honda 300, mentre si aggirava tra i vicoli. Inevitabile il suo arresto, perché inottemperante agli obblighi della misura alla quale è sottoposto. L’uomo, inoltre, è stato denunciato in stato di libertà, perché responsabile di guida senza patente. Sottoposto, temporaneamente, al regime degli arresti domiciliari, oggi, sarà giudicato con rito per direttissima.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online