Tutto pronto per Juve-Napoli, esodo bianconero dal Nolano a Torino: “I cori anti-napoletani? Solo sfottò”

De Rosa e Buono

De Rosa e Buono

di Saverio Quatrano 

CASAMARCIANO- Razzismo o semplice sfottò? E’ questa la domanda che gli appassionati di calcio si chiedono sul delicato tema della discriminazione territoriale. In tutti gli stadi italiani da circa trent’anni è solito ascoltare i seguenti cori nei confronti dei napoletani : Vesuvio lavai col fuoco- noi non siamo napoletani -senti che puzza scappano anche i cani stanno arrivando i napoletani , son colerosi terremotati che col sapone non vi siete mai lavati. Spesso questi cori si ascoltano anche allo Juventus stadium e per capire che aria si respira tra i tifosi della vecchia signora residenti nel nostro territorio a poche ore dall’attesissimo big match Juve-Napoli in programma domenica sera alle ore 20.45, siamo andati ad intervistare il presidente dello Juventus Club Doc di Casamarciano Francesco Buono ed il presidente onorario Cesare De Rosa, assidui frequentatori dell’impianto torinese. Oltre al grande esodo di tifosi azzurri che saranno presenti nella città della Mole domenica sera, ci sarà anche una folta rappresentanza di juventini napoletani provenienti dall’agro nolano. Solo il club Juve Casamarciano poterà allo stadium ben 40 tifosi del Nolano col cuore bianconero.

Dall’apertura dello Juventus Stadium nel settembre 2001, avete frequento in maniera costante l’impianto juventino. Che idea vi siete fatti dei cori contro i napoletani che vengono quasi puntualmente intonati in ogni gara intera dei bianconeri? Avete mai cantato cori contro i partenopei?

Presidente Buono : “ Ci tengo a dire che allo Juvetus stadium si cantano cori contro i napoletani da quando il Napoli ha iniziato a lottare con la Juve per obiettivi importanti. Nell’anno in cui la Juve lottava per lo scudetto con il Milan si intonavano cori contro i rossoneri, perché la squadra di Allegri rappresentava la rivale per lo scudetto. Nel post calciopoli la maggior parte dei cori erano indirizzati ai tifosi interisti. Tutto questo mi induce a pensare che i cori sono di natura prettamente sportiva e non bisogna commettere l’errore di sfociare in problematiche sociali. Gli stessi tifosi del Napoli nel match interno con il Livorno hanno stigmatizzato tali cori, dando dimostrazione a tutti che si tratta di sfottò solo sportivi. Detto ciò sono assolutamente contrario alla chiusura dello stadio o curve per questi cori, perché si da troppo potere a piccole minoranze che hanno in mano ancor più strumenti per poter ricattare le società. Sicuramente sono di cattivo gusto,come lo sono quelli che inneggiano ai 39 morti dell’Heysel o quelli che ricordano la strage di Superga. Allo stesso modo il Vesuvio lavali col fuoco può essere paragonato al coro Milano in fiamme . Ecco perché dico che sono cori che vengono fatti contro tutte le squadre , e sono esclusivamente di carattere calcistico. Indubbiamente questi cori sia contro i napoletani o contro altre squadre andrebbero evitati”.

Presidente onorario De Rosa : “A mio avviso i cori contro il Vesuvio sono beceri, assolutamente indecenti che mi fanno profondamente vergognare. Qualsiasi coro che inneggia la morte di un calciatore o di un popolo è da condannare senza alcuna esitazione. Lo sfottò in se per se non è un qualcosa che mi rende felice, amo semplicemente incitare la mia squadra. Se proprio ci deve essere uno sfottò, preferisco un qualcosa di carino e simpatico come cantare’ O surdat ‘nammurato se il Napoli perde, o prendere in giro i capelli di Antonio Conte col parrucchino. Lo scorso anno col nostro club partirono anche alcuni tifosi del Napoli, ed è questo lo spirito che deve regnare quando si va ad assistere ad una partita di calcio. Quest’anno saremo in 40 del nostro club ad andare a Torino per la sfida col Napoli e la mia speranza è quella di rivedere tifoso azzurro con noi juventini, in modo da poter stemperare gli animi e i toni di questa partita”.

Juventus-Napoli pronostico, il vostro.

Presidente Francesco Buono: “Vincerà la Juventus 2-1. Per la Juve segnerà Marchisio e Pogba, mentre per il Napoli segnerà Hamsik”.

Presidente onorario De Rosa : “Sarà una partita molto equilibrata, si deciderà grazie ad un episodio. Come sempre preferisco non fare pronostici”.

 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online