venerdì, Marzo 1, 2024
spot_imgspot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Festeggia il Capodanno sparando in aria con un’arma clandestina, arrestato 43enne

La pistola sequestrata dai carabinieri
La pistola sequestrata dai carabinieri

NAPOLI –  “Questi sono colpi di pistola”, hanno commentato i militari a bordo di una gazzella del nucleo radiomobile carabinieri di Napoli, pattugliando via Cosenz del capoluogo. E’ successo verso l’una e trenta della scorsa notte, quando le stridenti batterie di fuochi dei festeggiatori di San Silvestro hanno rallentato il ritmo, i carabinieri hanno riconosciuto i colpi di un’arma vera, e seguendo il sistematico susseguirsi di spari, si son trovati avanti la scena di un uomo fermo all’ingresso di un palazzo, con una pistola semiautomatica in pugno, intento a sparare verso l’alto. Esattamente come le classiche scene che si vedono nei film western. I militari bloccano la marcia, scendono e, armi in pugno, corrono verso il “pistolero” intimandogli di deporre l’arma e arrendersi. Vedendo i carabinieri il soggetto tenta di scappare, ma dopo pochi metri viene bloccato e identificato, si tratta di Vincenzo Brancaccio 43enne, napoletano. L’arma viene recuperata: e’ una potente Smith & Wesson calibro 9 con la matricola abrasa, il caricatore appena svuotato e la canna ancora bollente. In tasca all’arrestato gli operanti trovano qualche altro colpo (probabilmente era pronto a ricaricare). Brancaccio e’ stato arrestato per porto e detenzione di arma clandestina. Subito dopo i militari hanno ispezionato le abitazioni circostanti per verificare eventuali ferimenti accidentali di persone o danni a muri e finestre. Dopo le formalita’ di rito, l’arrestato e’ stato accompagnato presso il carcere di Poggioreale.

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com