Pane venduto in strada, sequestrati due quintali

CAIVANO- I carabinieri della locale compagnia hanno svolto uno specifico servizio di controllo del territorio finalizzato al contrasto della panificazione abusiva, in particolare hanno denunciato in stato di libertà per violazione alle leggi a tutela della salute pubblica:  ad Arpino di Casoria un 71enne di Casavatore, sorpreso a vendere per strada, abusivamente, 30 kg di pane in precarie condizioni igienico sanitarie; a Casavatore un 30enne del luogo ed un 34enne di Miano, sorpresi a vendere per strada, abusivamente, rispettivamente 6 kg e 4 kg di pane in precarie condizioni igienico sanitarie; a Caivano un 34enne  sorpreso a vendere per strada, abusivamente, 20 kg di pane in precarie condizioni igienico sanitarie; a Grumo Nevano un 30enne di Sant’Arpino ed una 38enne del luogo, sorpresi a vendere per strada, abusivamente, rispettivamente 20 e 40 kg di pane in precarie condizioni igienico sanitarie;  a Crispano un 48enne di Portico di Caserta, un 61enne di Frattamaggiore, un 30enne di Caivano ed un 24enne di Acerra, sorpresi a vendere per strada, abusivamente, rispettivamente 40, 20, 11 e 25 kg di pane in precarie condizioni igienico sanitarie.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com