Nola, Maiello si presenta alla città: tolleranza zero e lotta spietata ai parcheggiatori abusivi

maiello1

Il comandante Maiello

NOLA (di Nello Lauro) – E’ arrivato puntuale come sempre. Divisa d’ordinanza (“anche se a volte è meglio senza”), incontro con il sindaco Geremia Biancardi, il procuratore della Repubblica di Nola Paolo Mancuso e primo vertice con le guardie ambientali. E’ stata una mattinata di strette di mano e auguri con i cittadini e di incontri istituzionali per il nuovo comandante della polizia locale di Nola Luigi Maiello che ha ricevuto le deleghe di responsabile dei servizi sanità e randagismo, pubbliche affissioni, trasporto pubblico locale, decoro ed arredo urbano. Colonnello, 43 anni, viene da Afragola dopo le esperienze a Pomigliano d’Arco, Cicciano e Cercola, dove nel 2010 ha ricevuto il Premio Eccellenza “Urban Police”, ed è stato sovraordinato con funzioni di comandante del corpo di polizia locale di Casal di Principe.

“E’ una città importante Nola perchè è il crocevia di tre province e una città che ha tribunale, agenzia delle entrate, industrie e centri servizi conosciuti in ambito nazionale”. Idee chiare, determinazione e operatività le qualità riconosciute a Maiello, da molti definito uno “sceriffo”: “E’ una definizione che mi piace solo quando si identifica con una persona che fa rispettare le leggi dello Stato”. Sulle priorità per il nuovo incarico ha pochissimi dubbi. “Sosta selvaggia, mancato utilizzo del casco e soprattutto la piaga dei parcheggiatori abusivi, di cui la città è piena, vanno debellati subito per dare anche una immagine ordinata alla città”- dice l’ufficiale. “Si deve anche cambiare il concetto dei vigili urbani che sono dipendenti comunali ma che sono soprattutto forze di polizie. La polizia locale è la polizia di prossimità e noi dobbiamo investire sui nostri primi azionisti che sono i cittadini: devono fidarsi di noi”.

maiello2

Maiello con Biancardi

Sull’indirizzo del suo comando non è chiaro, di più: “Repressione, repressione – ripete due volte – bisogna seguire le leggi. Per me,  per usare una metafora,  lo Stato sta su un marciapiede, l’antistato dall’altro e i cittadini in mezzo: sono loro che decidono da che parte stare. A breve voglio vedere attivate le telecamere di videosorveglianza e cercheremo di rimuovere insieme alle guardie ambientali i diversi scarichi di amianto che ci hanno segnalato”. “Saremo vicini alla città anche di notte – conclude Maiello – con un nuovo servizio di pattugliamento anche perché Nola è una città a due facce: laboriosa di giorno con i tanti uffici e ballerina di notte con la sua movida”. Sui Gigli: “E’ la festa più importante della città ma i controlli saranno rigorosi”. Fiducioso il sindaco Geremia Biancardi: “Sono certo che il comandante sarà all’altezza del compito e che contribuirà a migliorare la vivibilità nella nostra città, soprattutto dal punto di vista della circolazione stradale e del decoro urbano, troppo spesso minacciato da malcostume e cattive abitudini”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online