Casamarciano, sindaco sceriffo becca cafone che sversa immondizia: maxi multa

 

 

CASAMARCIANO- Tre persone multate per sversamento di rifiuti, scatta l’offensiva dell’amministrazione comunale di Casamarciano contro chi inquina e deturpa il paese. In un caso, a beccare e segnalare un automobilista che lanciava una busta di immondizia dalla propria vettura è stato lo stesso primo cittadino Andrea Manzi.  L’uomo, dopo essersi liberato della spazzatura in località Schiava di Casamarciano,  si stava allontanando: è stato però sfortunato perché è incappato nel giro ‘di perlustrazione’ del sindaco Manzi che ha segnalato quanto avvenuto al Comando dei vigili urbani del paese. L’inquinatore rischia una multa da seicento a tremila euro. Un rischio che corrono anche altri due cittadini, residenti in due Comuni del Nolano, sorpresi a liberarsi di ingombranti nell’isola ecologica del Rione Iacp, inaugurata dal Comune due mesi fa.

Il primo si è recato presso il centro raccolta e, in pieno giorno e con le scuole circostanti ancora frequentate dagli alunni, ha abbandonato dei pannelli. Il secondo ha agito nottetempo e ha abbandonato uno scatolone con rifiuti vari. Le loro ‘bravate’ sono però state immortalate dalle telecamere di sorveglianza che vigilano sull’isola ecologica e che hanno consentito all’amministrazione di risalire alle targhe delle auto e quindi alle identità dei due che saranno severamente multati.
 “Ora basta- dichiara il primo cittadino Andrea Manzi, impegnato in una battaglia personale contro gli sversamenti abusivi-. Basta con gli incivili e con chi ha scambiato il nostro territorio per una discarica. Da oggi chi pensa di potere gettare i propri rifiuti nel nostro paese violando le leggi e la decenza deve sapere che va incontro alla tolleranza zero”.
Print Friendly, PDF & Email



Utenti online