Sindaco di Nola

Nola, camorra in Comune, ira di Biancardi contro i grillini: E’ solo fango

NOLA- Il sindaco di Nola Geremia Biancardi sceglie il suo profilo facebook per commentare la notizia dell’interrogazione parlamentare presentata da alcuni deputati del Movimento 5 stelle. Nel documento i grillini chiedono lo scioglimento del Consiglio comunale di Nola per presunte infiltrazioni e commistioni con la camorra“Lo striminzito 10% preso dal Movimento 5 stelle a Nola- risponde Biancardi-  a fronte del 58.30% della coalizione di centro destra ha svegliato dal torpore i pentastellati in cerca di consensi populistici. Non consentiremo a soggetti estranei alla nostra comunità, male informati, di infangare la nostra città ed il lavoro che da anni svolgiamo a tutela della legalità e dei cittadini”. 
“Ci piace ricordare  – aggiunge il primo cittadino – che l’ossequio di questa amministrazione alla norma  é assoluto e che per primi, ormai da sei anni, abbiamo affidato alla Prefettura ed al Provveditorato alle opere pubbliche la funzione di stazione appaltante. Per quanto ci riguarda nessuna  delle vicende giudiziarie citate riguarda l’ amministrazione comunale e lo stesso vale  per  mandatopoli, che  é stata semmai da noi scovata e denunciata.  Non permettiamo a nessuno di offendere ed infangare il nome della nostra città ed é per questo che, anche a tutela del nostro trasparente operato, stiamo valutando ogni possibile azione legale contro dichiarazioni false ed infondate. Ovviamente la lotta al crimine e la tutela della legalità meritano sempre nuovi guerrieri e, se meglio informati, accogliamo i grillini parlamentari ed informatori nel nostro esercito”. 
Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com