Via alla Maturità, toto-tema su Isis, Liberazione, Expo, Dante

NOLA- (ANSA)  Domani, mercoledì 17 maggio, avrà inizio l’esame di maturità. A svolgere le prove saranno quasi mezzo milione di studenti. Un esame all’insegna di qualche novità, tra cui il debutto dei nuovi indirizzi scolastici nati nel 2010 dalla Riforma Gelmini, come il Liceo musicale e coreutico.

La prima prova scritta, quella di italiano, si svolgerà mercoledì 17 giugno. Il candidato potrà scegliere tra l’analisi del testo, il saggio breve o l’articolo di giornale, il tema. Il giorno dopo, giovedì 18, gli studenti si cimenteranno con la seconda prova (quella legata all’indirizzo scolastico), mentre lunedì 22 sarà la volta del terzo scritto, confezionato dalle singole Commissioni.   Confermato l’invio delle tracce alle scuole attraverso il plico telematico che ha mandato in pensione, ormai da qualche anno, il rituale dell’aperture delle buste.

Bandito l’uso di smartphone e altri dispositivi.  Vietato durante le prove l’utilizzo di smartphone e altri dispositivi da parte dei candidati, pena l’esclusione dall’esame.    Intanto impazza il toto tema. Secondo un sondaggio condotto da Skuola.net su un campione di 1000 maturandi, Pirandello, Dante, Ungaretti, Svevo, Montale e Saba, sono gli autori ritenuti dagli studenti tra i più probabili per l’analisi del testo. Per quanto riguarda invece il saggio breve e il tema, gli intervistati pensano che possano uscire tracce su anniversari e temi di attualità, come l’entrata in guerra dell’Italia di esattamente 100 anni fa, o il 750esimo anniversario della nascita del Sommo Poeta. Ma anche la Liberazione d’Italia, visto che sono passati 70 anni dal 25 aprile 1945. Per quanto riguarda l’attualità, l’Expo 2015 è tra i temi ritenuti tra i più probabili, seguito da Isis e immigrazione. Va detto, comunque, che raramente gli argomenti previsti vengono “azzeccati”.  Quali che siano le tracce, impossibile poterle avere prima dell’esame. Il Ministero comunicherà la password per aprire il plico telematico che le contiene solo al mattino delle prove. Fino a quel momento saranno in versione criptata e a prova di hacker. Diffidare dunque di chi offre, spesso a pagamento, le tracce delle prove in anticipo: si tratta di vere e proprie bufale.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online