Schiaffi ed umiliazioni a bimbi di tre anni, maestra indagata nel Baianese

BAIANO-i Carabinieri della Compagnia di Baiano a termine di una consistente attività d’ indagine hanno eseguito un’ ordinanza applicativa di misura cautelare nei confronti di un’ insegnante di una nota scuola dell’ infanzia del mandamento Baianese. In particolare i militari hanno rintracciato la maestra conducendola nella sede del Comando Compagnia, dove hanno provveduto a notificarle il provvedimento emesso dal Tribunale di Avellino che prevede l’ obbligo di dimora nel proprio comune di residenza e la sospensione dall’ esercizio dalla professione di insegnante per 12 mesi.

Nel corso delle indagini è emerso che la maestra operava maltrattamenti nei confronti di alcuni bambini di anni tre, iscritti nell’ Istituto scolastico, attraverso percosse, urlando nei loro confronti appellativi umilianti, utilizzando modi bruschi (per esempio tirava i capelli ai bimbi o dava loro schiaffi sulla testa). In alcuni episodi in particolare la maestra ha nei confronti di un bambino un po’ irrequieto, come punizione, introdotto nella bocca di quest’ultimo un fazzoletto di carta al fine di educarlo a non mettersi oggetti in bocca e ha trascinato per i piedi una bambina che non voleva mettersi il grembiule, per riportarla in classe. Nell’ ambito della  attività investigativa inoltre emergeva che alcuni genitori si erano rivolti al Preside dell’ Istituto dal quale la docente dipende, rivelandogli alcuni episodi si maltrattamento perpetrati dalla stessa; l’ insegnante venuta a conoscenza delle lamentele dei predetti genitori rappresentate al Preside, in un incontro presso un bar, fissato dalla stessa, minacciava gli stessi di ritorsione verso i loro figli se non avessero ritrattato quanto dichiarato al Preside. I carabinieri nel tardo pomeriggio notificavano nei confronti della docente in questione, il provvedimento restrittivo emesso dall’ Autorità Giudiziaria.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online