giovedì, Aprile 18, 2024
spot_imgspot_img
spot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Omicidio Panico, arrestati presunto killer e fiancheggiatore

MARIGLIANELLA – I carabinieri del Nucleo Investigativo e della Compagnia di Castello di Cisterna, al termine di incessanti attività info-investigative coordinate dalla Procura della Repubblica di Nola, hanno dato esecuzione a un decreto di fermo del pubblico ministero a carico di Antonio Palermo, 47 anni, originario di Brusciano, ritenuto responsabile dell’omicidio di Giovanni Panico, ucciso lo scorso 6 agosto sotto casa a colpi di pistola. I carabinieri di Castello di Cisterna hanno subito stretto il cerchio intorno ad Antonio Palermo, che ha lasciato dietro di sé numerosi indizi, tant’è che i militari dell’Arma già lo cercavano dalle ore immediatamente successive all’efferato fatto di sangue. Palermo si nascondeva a Marigliano in casa di un parente, Vincenzo De Simone Vincenzo, 31 anni. Alle prime luci dell’alba i carabinieri hanno fatto irruzione nell’abitazione sorprendendo l’uomo che era ancora in possesso dell’arma del delitto e che non è riuscito a reagire ma ha cercato di darsi alla fuga. Nella stessa operazione sono scattate le manette anche per De Simone , colpevole di nascondere il ricercato e l’arma, dovrà pertanto rispondere di favoreggiamento e concorso in detenzione di una pistola clandestina. Il presunto omicida è stato accompagnato al carcere di Poggioreale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, mentre De Simone è stato sottoposto in detenzione domiciliare in attesa di udienza di convalida.

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com