Angela Celentano: ministro Orlando incontra autorità in Messico

ROMA – Il Messico ha assicurato la “totale disponibilità” ad aiutare i magistrati italiani sul caso di Angela Celentano, la bambina sequestrata in Italia nel 1996 di cui si suppone una presenza in Messico. La vicenda è stata al centro dell’incontro che il ministro della Giustizia Andrea Orlando e il procuratore nazionale Antimafia Franco Roberto hanno avuto a Città del Messico con la Procuradora general del Messico Arely Gomez Gonzales per rafforzare la collaborazione tra i due paesi, nel corso del quale sono stati toccati – sottolinea una nota del ministero – tutti i temi legati ai fenomeni criminali e alla possibilità di un lavoro comune pur nella diversità dei rispettivi contesti sociali, economici e culturali. Per quanto riguarda il caso di Angela Celentano, la Procuratora ha garantito “un nuovo e diverso impegno da parte del Messico”. Dal canto suo il ministro Orlando ha ringraziato la Procuradora per il suo impegno formale e per le sue parole.
Anche Roberti ha chiesto alle autorità messicane di accelerare in tutti i modi le pratiche e le indagini necessarie ad appurare se Angela Celentano sia effettivamente in Messico. (ANSA)

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online