Nolano, usava manodopera clandestina per il suo opificio: denunciato

PALMA CAMPANIA – I carabinieri della locale stazione in collaborazione con personale dell’Asl Napoli/3 sud e della filiale Inps di Nola hanno svolto un servizio di controllo del territorio finalizzato a contrastare il lavoro a “nero”. Nel corso dei servizi è stato denunciato in stato di libertà per violazione alle leggi a tutela dei lavoratori un imprenditore 32enne del Bangladesh residente a Saviano. Il personale ha ispezionato l’opificio tessile in via Ferrari gestito dall’uomo, accertando che occupava alle sue dipendenze 5 lavoratori stranieri irregolari, tutti del Bangladesh. L’attività imprenditoriale è stata sospesa.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com